“Quel razzista di Debussy”. Il grande compositore cancellato a New York

Le musiche del “Claudio di Francia”, come lo chiamava D'Annunzio, furono bandite dai nazisti razzisti perché la moglie era ebrea. Oggi è bandito dai cretini del razzialmente corretto

null

This post is for paying subscribers